E’ stato pubblico oggi il nuovo DPCM chiamato “Decreto Ristori” che tra le altre cose, allunga ulteriormente la cassa integrazione.
Categoria: Lavoro e contratti

Queste le caratteristiche principali:

1. Proroga Cassa integrazione

Durata: 6 settimane

Periodo: dal 16-11-2020 al 31 gennaio

Le settimane di CIG autorizzate precedentemente, che sforano dopo il 16-11-2020, sono ricompresi nelle 6 settimane

Per accedere alle 6 settimane bisogna:
- aver già usufruito delle precedenti 9 settimane del Decreto Agosto
- oppure essere uno dei settori con restrizioni dell’ultimo docm del 26-10-2020

Contribuo aggiuntivo:
- 0% con riduzione fatturato > 20% o per attività con restrizione Dpcm del 24-10-2020 (vedi sotto)
- 9% delle retribuzione dei lavoratori in CIG con riduzione fatturato < 20%
- 18% delle retribuzione dei lavoratori in CIG senza riduzione di fatturato

2. Divieto di licenziamento, salvo aver terminato la CIG, prorogata al 31-1-2020.

3. Esonero contributi dipendenti (in proporzione alla CIG usufruito) per ulteriori 4 settimane e fino al 31-1-2020

4. Sospensione pagamento contributi (F24) per i codici ATECO del dlcm 24-10-2020 (Dpcm)

5. Congedi parentali per quarantena figli (contributo al 50%) - ore esteso ai figli di età inferiore di 16 anni (e non più 14)
Le attività interessate dal decreto del 26-10-2020 sono: hotel, agenzie viaggi,  bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, palestre, piscine, attività culturali, cinema, teatri, fiere, e simili.
Per maggiori informazioni rivolgersi a segreteria Ente Bilaterale Veneto fvg 041/5802374


30 ottobre 2020 -16:15


Query non eseguita:
select n.*, c.new_cat_descrizione as categoria from SE_NEWS as n LEFT JOIN SE_NEWS_CATEGORIA as c on (n.new_categoria=c.new_cat_codice) where n.id = '1247'