Nido, scuola e universitą: le agevolazioni e le novitą fiscali

Categoria
Normativa

Oggetto
Agevolazioni fiscali sono state allargate anche a chi ha scelto il privato- Provvedimenti delle leggi Buona Scuola e Stabilitą

Descrizione

Le spese effettuate nel 2015 per la frequenza delle scuole d’infanzia (comprese quelle parrocchiali), elementari e medie inferiorisuperiori statali, comunali e paritarie private sono detraibili con la Dichiarazione dei redditi 2016.

Detrazioni spese per frequenza scolastica

La detrazione Irpef è del 19% e si applica su un importo massimo di euro 400,00 (si risparmiano così 76 euro) per ogni figlio.

Detrazioni spese frequenza asili nido

Le spese effettuale nel 2015 per la frequenza degli asili nido pubblici e privati sono detraibili con la Dichiarazione dei redditi 2016.
La detrazione è del 19% e si applica su un importo massimo di euro 632,00 (con un risparmio di euro 120,08) per ogni figlio.

Detrazioni spese universitarie

Le spese sostenute per la frequenza di corsi di istruzione universitaria presso università statali e non statali italiane o straniere sono detraibili. La detrazione Irpef è del 19%. Sono comprese le spese per iscrizioni fuori corso.


Anche l'Ente Bilaterale Veneto F.V.G. rimborsa le spese di asilo nido, scuola infanzia ed elementare. Oltre all’iscrizione annuale, possono essere rimborsati i costi per attività educative proposte dalla scuola durante l’orario scolastico quali, ad esempio, attività sportivo-educative, laboratori didattici, gite, musei, che comportino dei costi aggiuntivi a carico delle famiglie, rimborsati direttamente alla scuola.


4 marzo 2016 -10:08


Query non eseguita:
select n.*, c.new_cat_descrizione as categoria from SE_NEWS as n LEFT JOIN SE_NEWS_CATEGORIA as c on (n.new_categoria=c.new_cat_codice) where n.id = '766'