Bando per erogazione di contributi alle imprese del settore turistico ricettivo

La Regione Veneto ha approvato un bando, attraverso i fondi POR FESR 2014-2020, finalizzato a promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico.
Categoria: Bandi e finanziamenti

Beneficiari

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) regolarmente iscritte nel registro delle imprese o al R.E.A. e attive presso la CCIAA competente per territorio, che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive nei comuni aderenti ad una Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD).

 

Interventi ammissibili

Interventi sulle strutture ricettive volti a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva. In tal senso potranno essere considerati ammissibili interventi che nel loro complesso consentano la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa.

Rientrano tra gli interventi ammissibili, a puro titolo di esempio:

 

  • interventi di ampliamento, ristrutturazione, manutenzione, riconversione e innovazione delle strutture ricettive esistenti, coerenti con le finalità del bando e con le tipologie di intervento sopra descritte;
  • interventi riguardanti impianti e strumenti tecnologici connessi all’attività d’impresa e finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti, ivi comprese le dotazioni informatiche hardware e software e l’attivazione o l’implementazione di sistemi di prenotazione elettronica;
  • interventi di qualificazione dei requisiti di servizio e di dotazione;
  • interventi di riduzione dell’impatto ambientale e/o consumo di risorse (energia/acqua) della struttura;
  • interventi finalizzati alla crescita dimensionale delle imprese stesse, accorpamento di attività tra soggetti imprenditoriali, sviluppo di sinergie tra imprese del turismo e altre attività economiche;
  • investimenti in ottica di turismo sostenibile;
  • realizzazione di aree benessere, piscine, sala congressi, wellness, ecc. complementari alle strutture ammissibili;
  • Interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità

 

Intensità dell’aiuto


Prima di presentare la domanda, l’impresa richiedente dovrà scegliere il regime di aiuto per l’erogazione del sostegno: a) regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) “de minimis” b) regime di aiuti compatibili con il mercato interno “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI”.


a) Scelta da parte dell’impresa del regime di aiuti “de minimis” Sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 100.000,00 e fino ad un massimo di € 666.666,67. L’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 30% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 200.000,00.


b) Scelta da parte dell’impresa richiedente del regime di aiuti compatibili con il mercato interno “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI” Sono ammissibili interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 250.000,00 e fino ad un massimo di € 2.500.000,00. Per le micro e piccole imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto. Per le medie imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 10% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto. 


Presentazione della domanda

La presentazione della domanda è prevista fino al termine perentorio del 12 aprile 2017 alle ore 17.00


Contatti

Claudia Baldin c.baldin@confpd.it 0498698669

Annalisa Arru progettazione@cescotveneto.it 0498174609


24 gennaio 2017 -14:40


Query non eseguita:
select n.*, c.new_cat_descrizione as categoria from SE_NEWS as n LEFT JOIN SE_NEWS_CATEGORIA as c on (n.new_categoria=c.new_cat_codice) where n.id = '842'