CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO DEL 30% PER IL SETTORE TURISMO

Categoria
Bandi e finanziamenti
Clicca qui per visualizzare la scheda del servizio associato a questa notizia

Oggetto
L'Ente Bilaterale Veneto Fvg si mette a disposizione per far partecipare al prossimo Bando 2018 su agevolazioni, nella forma del contributo in conto capitale, per aziende del settore del Turismo, finalizzato a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici.

Descrizione

 

Possono presentare domanda di sostegno le micro, piccole e medie imprese (PMI), indipendentemente dalla loro forma giuridica, iscritte nel registro delle imprese o al R.E.A. e attive presso la CCIAA competente per territorio, che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive, la cui sede operativa, nella quale realizzare il progetto, rientra negli ambiti territoriali di seguito individuati.

Le strutture ricettive sono:

  • alberghi o hotel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, alberghi diffusi;
  • villaggi turistici, campeggi;
  • alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, bed & breakfast.  

 Ogni impresa può presentare una sola domanda di finanziamento per ciascuna struttura ricettiva dalla stessa gestita.

LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

L’investimento deve essere realizzato e localizzato esclusivamente nell’ ambito territoriale dei Comuni ricompresi in destinazioni turistiche a maggior rischio di stagnazione/declino o maggiormente necessitanti di interventi di differenziazione/innovazione di prodotto rispetto alle mutate esigenze della domanda e rispetto ai diretti competitors.

Tali Comuni sono quelli i quali, alla data di pubblicazione del bando, abbiano formalmente aderito ad una Organizzazione di Gestione della Destinazione (OGD) . Dall’elenco sono comunque esclusi i Comuni totalmente montani

Per poter avere un appuntamento con professionisti di settore al fine di partecipare al bando, compilare la scheda dati anagrafici allegata (in fondo alla notizia) e inviarla a b.boscolo@ebvenetofvg.it 

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili gli interventi sulle strutture ricettive volti a favorire l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici dell’impresa stessa e/o della destinazione turistica in cui opera la struttura ricettiva.

In tal senso potranno essere considerati ammissibili interventi che nel loro complesso consentano la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa. Tali investimenti saranno finalizzati a innovare e differenziare l'attuale tipologia di offerta, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti turistici e/o la differenziazione dei prodotti attuali, l'allungamento della tradizionale "stagione turistica", valorizzando specifiche risorse locali, riposizionando le imprese e le destinazioni per intercettare nuove tipologie e flussi di turisti e rispondere così alle aspettative del mercato e alle nuove famiglie motivazionali della domanda turistica.

Sono ammissibili iniziative, opere e investimenti realizzati nelle strutture ricettive per fornire ai turisti, a pagamento, alloggio temporaneo non residenziale e altri servizi durante il soggiorno del cliente.

Rientrano tra gli interventi ammissibili, a puro titolo di esempio:

  • interventi di ampliamento, ristrutturazione, manutenzione, riconversione e innovazione delle strutture ricettive esistenti, coerenti con le finalità del bando e con le tipologie di intervento sopra descritte;
  • interventi riguardanti impianti e strumenti tecnologici connessi all’attività d’impresa e finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti, ivi comprese le dotazioni informatiche hardware e software e l’attivazione o l’implementazione di sistemi di prenotazione elettronica;
  • interventi di qualificazione dei requisiti di servizio e di dotazione;
  • interventi di riduzione dell’impatto ambientale e/o consumo di risorse (energia/acqua) della struttura;
  • interventi finalizzati alla crescita dimensionale delle imprese stesse, accorpamento di attività tra soggetti imprenditorialisviluppo di sinergie tra imprese del turismo e altre attività economiche;
  • investimenti in ottica di turismo sostenibile;
  • realizzazione di aree benessere, piscine, sala congressi, wellness, ecc. complementari alle strutture ammissibili;
  • interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili i costi di investimenti materiali e immateriali rientranti fra le seguenti tipologie:

  • ·         a) opere edili/murarie e di impiantistica,
  • ·         b) strumenti tecnologici, comprese le dotazioni informatiche hardware e software;
  • ·         c) progettazione, collaudo e direzioni lavori (fino ad un valore massimo del 7% dell’importo relativo all’intervento ammissibile)
    d) attrezzature, macchinari e arredi funzionali al progetto;
  • ·         e) spese connesse all’ottenimento della/delle certificazioni di qualità, di sicurezza, ambientali o energetica;
  • ·         f) spese relative alla fidejussione bancaria, nel caso di erogazione del sostegno tramite anticipo;
  • ·         g) diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.

AGEVOLAZIONE CONCESSA

L'agevolazione è determinata sulla base del regime di contributi scelto dall'impresa richiedente.

  • ·         a) Nel caso di scelta del regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) “de minimis” n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013, sono ammissibili gli interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 100.000,00 e fino ad un massimo di € 666.666,67; l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 30% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto fermo restando l’aiuto massimo di € 200.000,00.
  • ·         b) Nel caso di scelta del regime di aiuti compatibili con il mercato interno (di cui al Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione Europea del 17 giugno 2014), sono ammissibili interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a € 250.000,00 e fino ad un massimo di € 2.500.000,00.

Per le micro e piccole imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto. Per le medie imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 10%della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.

Le agevolazioni previste dal presente bando sono cumulabili con altre agevolazioni finanziarie pubbliche, in relazione agli stessi costi ammissibili

PROCEDURA DI VALUTAZIONE DELLA DOMANDA

Le agevolazioni  sono concesse sulla base di procedura a graduatoria.

P.S.
Accedi ai SERVIZI ALLE IMPRESE /CONTRIBUTO ALLE AZIENDE PER STRUMENTI DI INNOVAZIONE TECNOLOGIA. Rimborso al 50% fino ad un massimo di € 400 per i costi sostenuti dall'azienda per l'acquisto di prodotti altamente innovativi, che favoriscano lo sviluppo delle piccole attività commerciali e turistiche e la loro capacità di rimanere al passo in un mercato in continua evoluzione: http://www.ebveneto.it/it/servizi/i-servizi-dell-ebvf/dettaglio-servizio?cat=2&ts=1512999213&ID=96


29 dicembre 2017 -11:45


Query non eseguita:
select n.*, c.new_cat_descrizione as categoria from SE_NEWS as n LEFT JOIN SE_NEWS_CATEGORIA as c on (n.new_categoria=c.new_cat_codice) where n.id = '939'